A occhi chiusi

di Annarosa Maria Tonin

Non sente più bussare alla porta. Allora guarda il mobile a cassettoni, regalo di nozze, e tutto ciò che vi è stato appoggiato sopra: uno specchio dalla cornice d’argento, foto di famiglia, una ciotola con le collane. Soltanto collane, perché Verde non porta altro tipo di gioielli. I buchi alle orecchie li detesta, i braccialetti sono d’intralcio, gli anelli le sembrano inutili, a parte la fede nuziale. Ma le collane, le collane… di quelle ne avrebbe volute ancora; soltanto che Mirko non aveva fatto in tempo a regalargliene altre.
Un matrimonio ricco: Verde e l’erede di una famiglia di industriali del ramo dolciario. Dei quattro fratelli, solo lei, la maggiore, si è sposata e poi l’ultimo, Mario, il gemello di Lucia. In mezzo c’è Franco, che vive con Lucia nella vecchia casa di famiglia.

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 3 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |