App-ocalypse Now

di Davide De Lucca – 

Palo Alto. Cazzo. Sono ancora soltanto a Palo Alto. Siedo in un bar specializzato in frullati depurativi e aspetto la mia prossima missione. Il portatile aperto sopra il tavolo, negli auricolari bianchi “The End”; tengo vicini lo smartphone, il tablet e un beverone all’ortica e iperico. Ricevo una chiamata su Skype. Sono loro, sono pronti a vedermi.
Esco in strada: mi piace l’odore del silicio al mattino. Tre uomini mi accolgono nel loro ufficio. Scambiamo alcuni convenevoli. Mi conoscono, sanno come lavoro.
“L’ingegner Kurtz,” comincia quello più anziano, che sembra comandare, “sta sviluppando delle tecnologie poco ortodosse. È sempre stato un visionario, un genio. Lo abbiamo ingaggiato per lo sviluppo di una app. Per farlo si è ritirato in un luogo semi-deserto, sulla strada che porta a Fresno, ma lì” breve pausa e sospiro, “ha perso il controllo.”

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 2 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |