Dove vanno gli operai?

di Matteo Pernini –

Si ripropone, a fasi alterne, il problema del formato, della larghezza del fotogramma. Non, beninteso, declinato nei termini puntuali di un articolato discorso culturale, ma gonfiato nel grido di slogan promozionali – quando un’accorta distribuzione rimarca l’eccezionalità di un film realizzato in pellicola 70mm – oppure ridotto alla grossolana forma di un bisticcio condominiale – quando, sul proprio profilo Twitter, Xavier Dolan pubblica una risentita lettera ai dirigenti di Netflix, colpevoli di aver alterato il previsto rapporto tra lunghezza e larghezza dell’immagine nel suo film Mommy (2014). Se è, certo, comprensibile il disagio di chi assista all’indebita adulterazione del proprio lavoro sino a doverne rigettare la paternità, quel che spiace, nella diramazione capillare della polemica in rete, è soprattutto l’esaurirsi nel chiacchiericcio di una questione decisiva.

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 6 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |