Il “mondo alla rovescia“ creato da Lisistrata

di Cinzia Agrizzi –

La Lisistrata aristofanesca, rappresentata nel 411 a.C. ad Atene, mentre infuriava la guerra del Peloponneso, è la prima commedia greca che affida il ruolo di protagonista a una figura femminile: Lisistrata, “colei che scioglie gli eserciti”, artefice di una trovata ingegnosa e di un’impresa paradossale che pone fine al logorante conflitto nell’Ellade. La ὕβϱις (hybris) dell’eroina ateniese, modellata sulla funzione comica del personaggio e sui modi propri della commedia, la spinge a prendere l’iniziativa e a sovvertire la tradizionale dinamica tra οἶκος (oikos) e πόλις (polis), attuando un capovolgimento che da un lato conferma il gioco carnevalesco-liberatorio e il “mondo alla rovescia” quale cifra stilistica della commedia politica di Aristofane, e dall’altro, in un’ottica di genere, rivela il problema del rapporto tra maschile e femminile e dell’emarginazione della donna nella società antica.

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |