Imparare con i piedi

  • Digressioni
  • 01/07/2017

di Gino Zangrando –

Tra le parti del corpo più disprezzate nella lingua italiana vi sono i piedi. “È fatto con i piedi” si dice di un lavoro fatto male. Eppure con i piedi, o meglio attraverso i piedi, si può imparare molto. È quello che è capitato a me con la mia esperienza sulla via Egnatia (o Ignazia): la strada romana costruita nel 146 a.C. su ordine di Gaio Ignazio, proconsole di Macedonia, da cui prese il nome. L’antica via di comunicazione unisce Durazzo a Istanbul. Dal 1999 nella seconda metà di agosto un gruppo di studenti, docenti dell’università veneziana Iuav e appassionati di trekking percorre parte del tracciato di uno storico cammino, studiandolo. Negli anni quello che fino al 2016 si chiamava Laboratorio Francigena, e ora ha preso il nome di associazione Fuori Via, ha percorso gli interi tracciati del Cammino di Santiago e della via Francigena.

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 3 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |