L’insidia della verità

di Eugenio Radin – 

Chiunque come noi voglia avventurarsi in un’encomiastica difesa della verità nello scenario socio-culturale contemporaneo, che riporti alla luce l’importanza di tale nozione e ne denunci l’abbandono, si ritroverà probabilmente di fronte a una giustificabile diffidenza nei confronti di questa rivalorizzazione.

La fede in un qualsivoglia Assoluto, di cui il concetto di verità rappresenta necessariamente il sostrato e il prerequisito, ha portato e continua a portare più dolore che conforto, per il palese motivo che chi si ritiene detentore di una vera politica, di una vera rivelazione religiosa o di una vera scienza, si considera giustificato in ogni azione che abbia come obbiettivo la perpetuazione di tale certezza: persino la più atroce. L’estremismo islamico, che ultimamente è tornato a far parlare di sé, è dunque solamente l’ultimo avamposto di un cieco fideismo che da sempre ha portato con sé violenza e orrori.

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |