Lungo i corridoi dell’ambiguo

di Davide De Lucca –

Cos’è accaduto lo scorso anno a Marienbad?
Non è accaduto niente lo scorso anno a Marienbad.
O forse sì. È vero, forse lo scorso anno a Marienbad è accaduto tutto, tutto quello che poteva accadere dall’inizio alla fine del tempo.
No, invece, non è accaduto niente lo scorso anno a Marienbad.
Certamente sì, e continua ad accadere e a ripetersi all’infinito.Alain Resnais ha già raccontato la fuggente persistenza del ricordo due anni prima in Hiroshima mon amour (1959) e il discorso lì intrapreso con Marguerite Duras, autrice della sceneggiatura, si radicalizza ne L’anno scorso a Marienbad (L’année dernière à Marienbad, 1961), scritto invece da Alain Robbe-Grillet, anche se paradossalmente risulterà il più durasiano dei film della stessa Duras – le eco si avvertiranno in Inda Song (1975) e in altre opere della scrittrice/regista.

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 9 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |