Nei labirinti della quarta dimensione

di Laura Cuzzubbo –

Roma, un salotto dell’alta borghesia nei pressi della scalinata di Trinità dei Monti, una sera d’inverno agli albori del XX secolo. Alcuni uomini e alcune donne siedono attorno a un piccolo tavolo rotondo di mogano, le mani appoggiate sul piano e i mignoli che si sfiorano per conferire più forza al medium che è fra loro. Trascorrono minuti in cui non si verifica nulla, a parte il lieve scricchiolare della casa. In un istante di silenzio tuttavia si ode un fruscio e un filo di aria gelida attraversa il gabinetto medianico. Ancora pochi attimi e il tavolino a tre piedi si solleverà a mezz’aria, sfidando ogni principio di gravità. Scene analoghe, se non del tutto identiche, devono aver avuto come protagonisti personaggi storici dell’Italia prebellica, noti, come Cesare Lombroso, Rudolf Steiner ed Eusapia Paladino, e meno noti, come il generale Carlo Ballatore (1839 – 1920).

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 9 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |