Nel paese degli esili

di Davide De Lucca –

È finita la guerra. Al ritorno in città ci aspettiamo un nuovo governo e abbiamo la testa confusa, inebriata di speranze e progetti. Ma veniamo delusi di nuovo, immediatamente.
Gli alti e i bassi si sono alleati per prendere il potere. Le due fazioni rivali, da anni contrapposte, trovano un accordo per comandare. Nessuno se l’aspettava. I bassi hanno sempre chiesto di fare le porte della loro misura per evitare sprechi, chiedendo agli alti di chinarsi all’ingresso. Gli alti accusavano i bassi di non pagare il biglietto alle giostre e sui mezzi pubblici, sfruttando la loro statura per infilarsi a tradimento sotto i tornelli e le sbarre o confondersi tra la folla. Ora trovano un compromesso: i biglietti nei mezzi pubblici costano il doppio solo per chi è di corporatura media; gli alti e i bassi invece non pagano. Con i soldi che guadagnano costruiscono porte più alte. E noi di corporatura media rimaniamo fregati come al solito.

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 3 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |