Poesie inedite

  • Digressioni
  • 02/10/2017

di Carlo Selan –

Là vedevo Anna che però era
cambiata, dita bucate dai ferri
di maglia agitarsi al vento, di mani
poi perse, poi vinte, lasciate
nella tenerezza del grembo, di essere
madre, una lunga preghiera
di essere donna in virtù di un dolore
senza saperlo poi dire. E là vedevo
Maddalena coi nastrini sul prato
ridersi ancora bambina, giocare,
non sapere il suo essere sarà donna
diversa, che leggera negli occhi
sarà solo clemenza, soddisfazione
di un’altra, di chi non vuol guardare
il peccato di femmina, una pietà
che fa male

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 4 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |