Ai confini della vita, ai confini dell’amore

di Paolo Steffan –

“Il muro che ti ho eretto contro è un crollo eterno”, recita un verso stupendo di Attila József, tratto da una lirica che s’impasta di amore, nella più fiera esperienza della carne (“ti compenetri cuore a cuore”) e nel più assoluto richiamo dello Spirito (“con te rispondo a Dio”).