Un altro sguardo: Jacob Jordaens dipinge “Autoritratto con famiglia” (1621 ca.)

  • Digressioni
  • 31/03/2017

di Annarosa Maria Tonin – 

Anversa, chiesa dei Domenicani, 1619. Dietro la colonna, lontano dai colleghi i cui lavori sono più ammirati dei suoi, Jacob Jordaens sa di dover continuare a studiare e disegnare. Defilato, attende: dopo un lungo viaggio, la Madonna del Rosario, dipinta da Caravaggio per la cappella dei Carafa-Colonna nella chiesa di San Domenico a Napoli, è arrivata ad Anversa e la potrà finalmente ammirare.Nel 1619 Jacob Jordaens (1593-1678) è consapevole del suo valore e sta affinando la propria cultura da autodidatta. Ad Anversa si diffondono guide, incisioni e stampe raffiguranti soggetti della Roma antica. Jacob li disegna, ma non si accontenta. Frequenta lo studio di Adam van Noort insieme a Rubens, che gli concede di ammirare la sua raccolta di antichità romane, acquistata dall’ambasciatore inglese all’Aja. Tuttavia, l’incontro con la Madonna del Rosario gli aprirà le porte della conoscenza del colore: chiaroscuro e materia densa; senza dimenticare il disegno.

(L’articolo completo è disponibile nella versione stampata o PDF di Digressioni n. 2 – clicca qui per info)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - ti aggiorneremo sulle novità della nostra rivista 

logo-digressioni-full

DIGRESSIONI - TRIMESTRALE CARTACEO DI CULTURA

Reg. Tribunale Udine n. 19/16

info@digressioni.com |